Festival dei due mondi 2017

  • Festival-Due-Mondi-Spoleto-2017Festival-Due-Mondi-Spoleto-2017

Categoria Evento: Festival

Descrizione
Descrizione
Foto
Video
Mappa
Recensioni
Eventi correlati
  • Come ogni anno la città di Spoleto ospita il Festival dei due mondi, dal 30 Giugno al 16 Luglio 2017, giunto alla sua 60ª edizione, manifestazione internazionale di musica, arte, cultura, spettacolo.

    Fondato nel 1958 da Gian Carlo Menotti e da lui diretto per lunghissimi anni, si avvale ora della direzione artistica di Giorgio Ferrara.

    Tradizionalmente il festival si tiene tra giugno e luglio e si conclude con il grandioso Concerto in piazza, nel quale si sono succedute le più prestigiose orchestre filarmoniche del mondo.
    Gian Carlo Menotti, che aveva una visione ampia dell’arte e che voleva congiungere la visione artistica europea con quella americana, ha sempre cercato di dare alla sua creazione una veste internazionale ed è per questo che ancora oggi il Festival si propone come un insuperato e innovativo modello.


    Famoso in tutto il mondo, è una delle manifestazioni più importanti del settore e, nei decenni seguiti alla sua fondazione, moltissimi e importanti personaggi vi hanno partecipato arricchendolo con le loro diverse professionalità:

    Sviatoslav Richter, Zubin Mehta, Roberto Rossellini, Franco Zeffirelli, Pier Luigi Pizzi, Margot Fonteyn, Alberto Testa, Jerome Robbins, John Butler, Paul Taylor, Pietro Tosi, Paolo Stoppa, Renato Guttuso, Henry Moore, Bucknunster Fuller, Alessandro Fersen; Tennesse Williamns, Luca Ronconi, Eduardo De Filippo, Rudolf Nurejev, Carla Fracci, Thomas Schippers, Romalo Valli, Ken Russell, Nino Rota, Roman Polanski, Vittorio Gassman, Luciano Pavarotti, Joaquin Cortes, Dario Fo, Franca Valeri, Adriana Asti, Tim Robbins, Gerard Depardieu, Mikhail Baryshnikov, Riccardo Muti, Juliette Greco, Robert Wilson, Michele Placido.

    Mostre ed eventi di prestigio arricchirono il parterre della manifestazione fin dalle prime edizioni, da ricordare: la mostra Sculture nella città, del 1962, curata da Caradente; la mostra fotografica del 1978 l’Eredità di Von Gloeden; il debutto nel 1969 dell’Orlando Furioso di Ronconi; nel 1990 l’esordio di Gassman in Camper e di Cortes in Pasion Gitana; il Concerto di Pavarotti nel 1997; la Ruota della fortuna dei Monaci guerrieri Shaolin nel 2000.
    Durante la sua direzione artistica, Menotti propose un programma che rifletteva la sua poliedricità, vennero ripresentate opere a lungo dimenticate come Lo Frate Innamurato” di Pergolesi e “Il Maestro di Cappella di Cimarosa”; spettacoli sperimentali come “The Scarf” di Hoiby, “Il Gioco del Barone” di Bucchi;; esperienze atonali come “Wozzeck” di Berg.

    Esperienze preziose e di grande espressione artistica, che saranno basilari per le edizione successive e che segneranno il successo della manifestazione. Pietra miliare del Festival è da considerarsi il 1968, anno in cui il festival si apre alla sperimentazione e al nuovo con la direzione artistica di Bongianchino.


    Il festival, che tradizionalmente inizia l’ultimo venerdì di giugno, offre un cartellone di ampio respiro con un’ alternanza di nuovo e di classico: opera lirica, balletto, marionette, pittura, teatro, concerti, conferenze convegni, letture, arte contemporanea, musica corale e sacra.
    Le location della manifestazione includono : il teatro Caio Melisso, il Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, il teatro Romano, il complesso monumentale di San Nicolò, la rocca dell’Albornoz, la chiesa di Sant’Eufemia, la sala Frau, palazzo Collicola, l’auditorium della Stella, piazza del Duomo.

    Spoleto stessa diventa festival, le sue vie, i suoi vicoli, le sue piazzette si riempiono di mostre ed esposizioni, tutta la città è immersa nell’arte e nei giorni della kermesse si riempie di un pubblico numeroso di appassionati e di amanti di ogni forma di creatività.

  • Nessun contenuto

    Spiacenti, in questo momento non c'è nessun contenuto in questa categoria.

    Google Map Not Loaded

    Sorry, unable to load Google Maps API.

  • Lascia una Recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vota questo Evento (complessivo):
    • icona voto
    • icona voto
    • icona voto
    • icona voto
    • icona voto